Op. "Raccolta Rossa" | Coop

Qui troverete alcune delle missioni create dai nostri "Mission Makers"
Rispondi
Avatar utente
=sAs= Frost
Caporale
Caporale
Messaggi: 92
Iscritto il: domenica 22 ottobre 2017, 15:25

martedì 26 dicembre 2017, 20:18

"Operazione Raccolta Rossa"
by =sAs= Frost
Immagine
TIPO DI MISSIONE: Coop

MAPPA: Chernarus

NUMERO MASSIMO GIOCATORI: 46

NUMERO DI RESPAWN: ILLIMITATI

MOD RICHIESTE: Modset "Patrol | Takistan"
Situazione: Ascoltate bene marines: nel Chernarus la guerra civile imperversa, causata dal conflitto fra il governo in carica filoccidentale e il movimento della Stella Rossa del Chernarus (ChDKZ, ''Chedaki''), gruppo estremista che mira alla riannessione del paese alla Federazione Russa.

I ribelli sembravano finalmente essere stati sconfitti durante l'operazione ''Vento del Nord'' l'anno scorso ma, a sorpesa, nell'autunno del 2009, le truppe Chedaki hanno lanciato un imponente assalto contro le truppe governative.

Guidate da un signore della guerra soprannominato dai locali ''Akula'', Lo Squalo, hanno infatti occupato gran parte dell'area settentrionale del paese, dichiarando contemporaneamente l'indipendenza dal governo del Chernarus e avviando le trattative per l'annessione con Mosca.

Fallite le trattative con la Russia, l'autoproclamato governo del ChDKZ, ha lanciato con successo una nuova campagna militare che mira alla conquista dell'intero Chernarus. Alexander Boranov, primo ministro del Chernarus, di fronte alle pesanti perdite subite dalla Forza di Difesa del Chernarus (CDF) si è visto costretto a richiedere l'appoggio della NATO.

La NATO ha subito deciso di schierare i Marine; la 27th Unita' di Spedizione dei Marine e' stata scelta per il compito. Preparatevi Marine, andiamo in guerra.
Missione: Il nostro obiettivo primario è aiutare il CDF (Chernarus Defence Force) a riprendere il controllo della parte Sud del paese.
La nostra area operativa sarà Elektrozavodsk e dintorni. Siamo qui per aiutare la popolazione locale, dunque il nostro compito è di catturare alcune delle infrastrutture sensibili della città:

prima di tutto dobbiamo occupare intatta la zona portuale; con il controllo su di essa ci assicureremo l'arrivo via mare di rifornimenti per la popolazione civile e futuro appoggio logistico per la 27th MEU (Marine Expeditionary Unit).

Il secondo obiettivo sensibile è la chiesa nel centro cittadino. Viene impiegata come centro comando e deposito di munizioni dal ChDKZ ma, a causa del suo alto valore simbolico per la popolazione, non possiamo semplicemente raderla al suolo. Anch'essa va dunque catturata intatta.

Ultima infrastruttura sensibile, forse la più importante per il supporto alla popolazione civile è la centrale elettrica a nord della città. Rifornisce larga parte della regione settentrionale, dunque la sua sicurezza e la sua integrità, hanno la massima priorità.

Occupata Elektrozavodsk dovremo dunque dirigerci a nord verso la diga di Topolka. Catturare la centrale sarà infatti inutile se viene privata della sua principale fonte energetica.

Sappiamo infine di alcune postazioni di artiglieria e mortai che potrebbero essere un grave problema: la loro gittata compre infatti l'intera area operativa; protrebbero rivelarsi un grandissimo ostacolo per le nostre operazioni ed una potenziale causa di danni collaterali inimagginabili.

Per questa ragione, verrà schierata anche una squadra della Force Recon, con il compito di sbarazzarsi di tale minaccia.


-Spartan
L'operazione principale rischia di essere compromessa dalla presenza di artiglieria ChDKZ al limitare della AO. Verrete schierati in mare vicino all'isola di Skalisty con dei gommoni d'assalto; decidere come approcciare l'isola spetta a voi.

Abbiamo individuato tre postazioni D-30 nella zona che dovrete distruggere con gli esplosivi. Non possiamo infatti rischiare che quei connoni vengano recuperati e impiegati in futuro.

Una volta completata l'operazione, recuperate i gommoni e dirigetevi verso il punto di Randez-Vous con una squadra d'appoggio dei marine. Troverete munizioni e veicoli con cui muovervi verso l'ultimo obiettivo.
Il vostro ultimo compito è quello di assaltare e dunque presidiare fino a nuovi ordini il castello di Rog, dove gli ultra-nazionalisti hanno posizionato dei mortai a copertura della diga.

Ricordatevi solo che per quanto il vostro sembri un incarico secondario, è in realtà fondamentale alla riuscita della missione: se quelle armi dovessero fare fuoco, i Marines impegnati nella area di ELektrozavodsk saranno i primi a pagarne le conseguenze.
Esecuzione: 1- Occupare i 3 obiettivi sensibili.

2- Raggrupparsi e rifornire.

3- Dirigersi a nord.

4- Assicurare la diga di Topolka.

-Spartan
1- Sbaracare sull'isola.

2- Distruggere i D-30

3- Raggiungere il punto di RV e rifornirsi.

4- Assaltare ed eliminare i mortai al castello di Rog.
"Sa vida pro sa patria"

Rispondi
  • Informazione
  • Chi c’è in linea

    Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti